Isaac Rosa

Il vano ieri

  • Collana:
  • Traduzione di: Annabella Cardinali
  • ISBN: 978-88-902352-8-3
  • Pagine: 350
  • Prima edizione: settembre 2007
  • Formati: brossura
  • Prezzo: 16,00 €

Sinossi

Nella Spagna degli anni Sessanta, in piena contestazione universitaria, un anziano professore è implicato in un controverso episodio che lo costringe all’espatrio e che probabilmente ha a che fare con l’inspiegabile scomparsa di uno studente antifranchista.
In apparenza potrebbe sembrare l’ennesimo romanzo sulla dittatura spagnola. In realtà Il vano ieri è molto più di questo: è una profonda riflessione su storia e memoria, la prima troppo spesso ridotta a supermercato da cui ognuno preleva ciò che gli è utile per la polemica politica del giorno, la seconda, convertita in melassa sentimentale e nostalgica in cui si annullano responsabilità e sofferenze. Dal punto di vista formale il romanzo è una continua sorpresa: costruito come un work in progress fatto di testimonianze di oppressi e oppressori, vittime e approfittatori del regime, in costante dialogo con il lettore e con lo stesso autore. Isaac Rosa gioca a carte scoperte con una straordinaria varietà di linguaggi e di toni – questi sono i trucchi del mestiere, e che ciascuno decida a chi credere.

Sia per lo stile sia per il contenuto, Il vano ieri è considerato dalla critica uno dei migliori romanzi in lingua spagnola del decennio.

Autore

Isaac Rosa

Isaac Rosa (Siviglia 1974) è autore di racconti, opere teatrali, saggi, romanzi. Con Il vano ieri ha vinto i premi Rómulo Gallegos, Ojo Critico e Andalucia de la Critica. Il paese della paura ha vinto il Premio Lara.