Isaac Rosa

Il paese della paura

  • Collana:
  • Titolo originale: El país del miedo
  • Traduzione di: Paola Tomasinelli
  • ISBN: 978-88-95492-15-5
  • Pagine: 276
  • Prima edizione: febbraio 2010
  • Formati: brossura
  • Prezzo: 16,50 €

Sinossi

Tu sei di quelli che pensano che i poliziotti siano tutti delle bestie, e che quei bambini siano vittime della società, che bisogna educarli, reintegrarli; ma io non sono un educatore, e quando ho a che fare con uno di quei marmocchi non gli sto a dire di leggersi un libro, né gli chiedo per favore di calmarsi, gli do un paio di sberle e lui capisce subito.

Carlos vive nella paura: che qualcuno lo aggredisca, lo malmeni, entri in casa sua mentre lui dorme, rapisca suo figlio; ma teme anche l’aggressività dei suoi vicini, gli adolescenti violenti, i poveri, gli estranei. Sa che i suoi timori sono molto diffusi, ma sa anche che sono esagerati, infondati. Riesce a tenerli sotto controllo fino al giorno in cui suo figlio è coinvolto in un trascurabile episodio di bullismo a scuola: da quel momento in poi la situazione si complica per la sua incapacità di prendere decisioni e inizia per lui una fuga in avanti in cui ogni bugia, ogni passo falso, lo farà sentire sempre più minacciato.
Il paese della paura è un romanzo inquietante e intenso che indaga i meccanismi di creazione e diffusione della paura, e il ruolo della fiction (televisiva, cinematografica, letteraria) nella diffusione di un senso di insicurezza che finisce per trasformarsi in meccanismo di controllo sociale, e ci induce a consegnarci a forme di protezione illegali e risposte difensive che ci fanno sentire ancora più vulnerabili.

Autore

Isaac Rosa

Isaac Rosa (Siviglia 1974) è autore di racconti, opere teatrali, saggi, romanzi. Con Il vano ieri ha vinto i premi Rómulo Gallegos, Ojo Critico e Andalucia de la Critica. Il paese della paura ha vinto il Premio Lara.